L’estate sta finendo… l’abbronzatura forse no!

Arrivati a questo punto dell’anno, tutte le donne o quasi sono colpite da alcuni sintomi, più o meno tipici.

Dopo un’estate passata a mangiare granite e gelati a volontà sdraiate in riva al mare, a fare aperitivi ed happy hours ogni sera, abbronzatissime e con i capelli dai riflessi dorati del sole, è normale arrivare a settembre -soprattutto se le giornate iniziano ad essere freddine e piovose- ed avere un po’ di nostalgia delle belle giornate che furono.

Insomma, diciamo le cose come stanno, abbronzate siamo tutte più belle e non è certo un mistero.

Il problema più grande infatti, almeno per quanto mi riguarda, è la “desquamazione” graduale della pelle con la conseguente perdita della mia meravigliosa abbronzatura, che da dorata diviene prima opaca, poi a chiazze, poi a macchie e poi se ne va…

Una tragedia.

Cosa fare per far si che questo inevitabile processo diventi per lo meno il più graduale possibile?

Premesso che in parte non possiamo farci nulla, perchè bastano due docce di troppo senza una successiva esposizione al sole per perdere un po’ dell’amato colorito del bronzo, certamente evitare alcuni errori comuni può senz’altro aiutare.

Come prima cosa si dovrebbe evitare di fare la doccia con l’acqua eccessivamente calda ed usando un detergente che non sia particolarmente schiumoso.

Certo, il bagno bollente è meraviglioso e altamente rilassante, tuttavia se vogliamo conservare il più a lungo possibile l’amata abbronzatura è il caso di rimandarlo almeno di un mesetto quando ormai -ahinoi- non ci sarà più nulla da fare!

E’ chiaro che non vi sto consigliando di fare la doccia con l’acqua gelida (benché almeno un getto freddo a fine bagno, soprattutto sulle gambe, sia molto tonificante), piuttosto è meglio optare per una soluzione tiepida in base anche al proprio grado di “freddolosità”, tanto per inventarci una nuova parola 😀 .

Venendo al bagnoschiuma, in questa fase è preferibile usarne uno che produca poca schiuma, prediligendo quindi una base oleosa che contribuisce anche a rendere la pelle satinata dopo il bagno.

Al momento io sto utilizzando, ad esempio, l’olio rassodante doccia di Collistar o, in alternativa, il Doccia-shampoo doposole restitutivo Clinians.

Per quel che riguarda l’olio Collistar posso dirvi che si tratta di un prodotto per la doccia fantastico: in primo luogo ne basta davvero una piccola quantità per ottenere un’emulsione sufficiente per tutto il corpo; secondariamente la consistenza è davvero piacevole al tatto ed ha un buon profumo.

Non dobbiamo poi dimenticare che, come dice anche l’etichetta, si tratta di un prodotto rassodante che, in quanto a base oleosa, è ideale anche per mantenere l’abbronzatura.

Insomma: due piccioni con una fava, come si suol dire!

Il secondo è un bagnoschiuma molto pratico e sicuramente di buona qualità, un shampoo-doccia due in uno che quindi diventa praticissimo nelle situazioni in cui non si voglia o non si possa portare con se troppo prodotti per il corpo, come per esempio in viaggio o, visto che settembre generalmente è anche il mese dei buoni propositi ;-), in palestra.

Come secondo consiglio, posso dirvi che non è male continuare ad usare l’abituale crema doposole che vi ha accompagnato nei mesi estivi.

Le creme doposole infatti, oltre ad avere proprietà emollienti e idratanti necessarie per la pelle dopo una lunga esposizione al sole, sono appositamente formulate per aiutare l’abbronzatura a “fissarsi” meglio e ad essere, così, più duratura.

Consiglio vivamente al riguardo Soleombra dell’Erbolario, un fluido setificante per il viso e per il corpo con cera d’orzo, burro di karitè e olio di argan. Io l’ho provato per caso, in quanto mi avevano regalato in erboristeria un campioncino dopo un acquisto, e devo dire che è un prodotto veramente buono anche perchè non è la solita crema.

In ogni caso va bene qualunque crema doposole, anche perchè così finiamo quelle di quest’anno e la prossima estate siamo pronte a testare nuove novità 😉 (non dimentichiamoci, infatti, che la maggior parte delle creme ha una scadenza di 12 mesi una volta aperte le confezioni)!

Detto questo, la domanda è: scrub si o scrub no?

In inverno lo scrub è indispensabile almeno una volta ogni 10 giorni per un’esfoliazione completa del corpo che favorisce la rimozione delle cellule morte, contribuendo così ad ottenere una pelle meravigliosamente liscia e luminosa tutto l’anno.

Come vi immaginerete, però, questo comporta che effettuato su una pelle abbronzata possa contribuire ad eliminare parte dell’abbronzatura.

Cosa fare?

Intanto si può diminuire la frequenza e l’intensità dello scrub.

Gli scrub e gli esfolianti in genere, infatti, cambiano di intensità a seconda dell’umidità delle pelle sulla quale vengono applicati in proporzione alla quantità di prodotto utilizzata: ovviamente una pelle completamente asciutta con una notevole quantità di prodotto darà come risultato uno scrub molto forte, viceversa una pelle molto bagnata su cui effettuare uno scrub con una moderata quantità di prodotto darà come risultato una esfoliazione più delicata.

Eliminarlo del tutto non conviene, perchè comunque anche quando siamo nel pieno dell’abbronzatura ogni tanto “spelliamo” lo stesso, quindi tanto vale eliminare dolcemente tutte le cellule morte e le impurità delle pelle, per prepararla così a ricevere nuovo sole e ad essere meglio abbronzata.

Magari invece che ogni 10 giorni si può fare ogni 20, e il gioco è fatto.

Molti scrub, poi, contengono olii essenziali e sostanze idratanti che donano alla pelle una consistenza che difficilmente si può raggiungere con altri prodotti, per cui, perchè no?

Ovviamente, tempo e residenza permettendo, la cosa migliore sarebbe concedersi ancora qualche week end di mare ancora finchè è possibile, mettendosi però bene in testa che l’estate sta finendo davvero e, prima o poi, anche l’abbronzatura la seguirà…

  • Nel prossimo post. Creme per il viso: dove, come, quando e perchè!

Non perdetevi i consigli dell’Esteta per districarsi in una giungla -apparentemente- impenetrabile!

Annunci

One comment

Parliamone insieme, lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...